SERVIZIO DI CONCILIAZIONE

SERVIZIO DI CONCILIAZIONE

Tentativo obbligatorio dal 1 gennaio 2017


(02/09/2016)

 

L’AEEGSI con le delibere 413/2016/E/COM e 209/2016/E/COM disciplina le modalità per lo svolgimento del tentativo di conciliazione, in caso di controversie tra i Clienti finali di energia elettrica/gas ed i Venditori; inoltre, ne regola l’obbligatorietà dal 1 gennaio 2017. Entro tale data, i Fornitori saranno tenuti a predisporre sul proprio sito web ed all’interno del contratto di fornitura le indicazioni per poter accedere a tale servizio.

 

Il Servizio Conciliazione è stato introdotto dall'Autorità al fine di mettere a disposizione dei clienti finali una procedura semplice e veloce di risoluzione di eventuali controversie con gli operatori, prevedendo l'intervento di un conciliatore che abbia il compito di assistere le parti. In particolare, l’obiettivo del conciliatore sarà quello di trovare un accordo soddisfacente, per evitare di intraprendere un percorso giudiziario.

 

Il Servizio Conciliazione attivabile esclusivamente dal Cliente finale è gratuito: per accedere al Servizio è necessario avere precedentemente inviato un reclamo al quale, decorsi 50 giorni, non sia seguita risposta oppure sia stato fornito un riscontro insoddisfacente.

 

La richiesta di apertura di un’istanza di conciliazione, può essere presentata in modalità telematica, previa registrazione online al Servizio. Qualora il Cliente non utilizzi la modalità telematica, neppure per mezzo dell’ausilio di un’associazione o di altro delegato, può presentare la domanda di conciliazione mediante posta, fax o eventuali ulteriori canali indicati sul sito web del Servizio Conciliazione.

 

In alternativa al Servizio Conciliazione, l'Autorità ha previsto che il tentativo obbligatorio di conciliazione possa essere esperito anche mediante altre procedure di risoluzione extragiudiziale delle controversie, presso le Camere di commercio, presso gli organismi iscritti nell'elenco ADR (Alternative Dispute Resolution), gli organismi di mediazione iscritti nel registro ministeriale di cui al d.lgs. n. 28/10, con cui l'Autorità ritenga eventualmente opportuno sottoscrivere appositi protocolli (l’elenco aggiornato è disponibile sul sito web dell’Autorità).


RICERCA

Confindustria Energia Adriatica Soc. Cons. a r.l.
Contatti