NUOVE REGOLE PER L'ENERGIA REATTIVA IN BOLLETTA

NUOVE REGOLE PER L'ENERGIA REATTIVA IN BOLLETTA

Fattore di potenza passa da 0,9 a 0,95 per l'energia prelevata in F1 e F2

(12/01/2016)

 

L'AEEGSI con propria delibera n. 180 del 2013 ha stabilito a partire dal 1 gennaio 2016 le nuove regole per quanto riguarda i prelievi di energia reattiva, in sostanza quell'energia che per sua natura non viene tramutata in lavoro, e se prelevata in eccesso induce dei problemi oltre che sul proprio impianto anche a monte del contatore, e di conseguenza compromette la resa generale della rete di distribuzione elettrica.

 

Per ottimizzare la resa delle proprie infrastrutture elettriche il distributore deve contenere il prelievo di energia reattiva sulla propria rete, per questo motivo vengono imputate delle penali ai soggetti aventi potenza disponibile superiore a 16,5 kW, che prelevano energia reattiva in eccesso rispetto al consentito (dal 1 gennaio 2016 oltre il 33% dell'energia attiva in F1 e F2).

 

Il fattore che indica il prelievo di energia reattiva in eccesso è denominato cosphi (o fattore di potenza); tale parametro, che mette in relazione l’energia reattiva con l’energia attiva, può assumere valori compresi fra 0 e 1.

 

Fino al 2015 livello minimo del cosfi era fissato a 0,9, oltre il quale era certo il non addebito di penali per superamento dei limiti consentivi di prelievi dell'energia reattiva, con le nuove regole questo limite è stato elevato a 0,95.

 

Con la pubblicazione della delibera n. 654 del 2015 l'AEEGSI ha stabilito anche i corrispettivi per i prelievi di energia reattiva, che confrontati con quelli del 2015 risultano notevolmente inferiori, ma che andranno a coinvolgere una maggiore quantità di utenti.

 

Nel caso di punti di prelievo di clienti finali in media tensione avremo:

 

anno 2015                  kVAr tra 50 e 75% attiva              kVAr oltre 75% attiva

F1                                                          1,510 c€/kVArh                                                                  1,890 c€/kVArh

F2                                                          1,510 c€/kVArh                                                                  1,890 c€/kVArh

F3                                                          0 c€/kVArh                                                                          0 c€/kVArh

 

anno 2016                  kVAr tra 33 e 75% attiva              kVAr oltre 75% attiva

F1                                                          0,247 c€/kVArh                                                                   0,319 c€/kVArh

F2                                                          0,247 c€/kVArh                                                                   0,319 c€/kVArh

F3                                                          0 c€/kVArh                                                                          0 c€/kVArh

 

I corrispettivi per prelievi di energia reattiva saranno rivisti annualmente dall'AEEGSI, in corrispondenza con l'aggiornamento delle tariffe per i servizi di trasmissione e distribuzione dell'energia elettrica.


RICERCA

Confindustria Energia Adriatica Soc. Cons. a r.l.
Contatti