ENERGIVORI AGEVOLAZIONI PER L’ANNO DI COMPETENZA 2014

ENERGIVORI AGEVOLAZIONI PER L’ANNO DI COMPETENZA 2014

Dal 15 maggio 2015 è disponibile il portale informatico per la raccolta delle dichiarazioni

(17/04/2015)

Per le imprese a forte consumo di energia elettrica, considerato le criticità evidenziate nei meccanismi attuativi di riconoscimento delle agevolazioni 2013, con la Deliberazione AEEGSI 112/2015/R/eel (e confermato con delibera 160/2015/R/eel), l’Autorità ha disposto:

-          l’abolizione del meccanismo di acconto/conguaglio;

-          l’anticipazione della raccolta dati;

-          l’anticipazione dell’erogazione dell’intero ammontare delle agevolazioni;

-          confermato le procedure di controllo dei dati comunicati dalle imprese aventi diritto.

 

In particolare, la Cassa conguaglio per il settore elettrico renderà disponibile dal 15 maggio 2015 il sistema telematico per la raccolta delle dichiarazioni, relative ai dati consuntivi 2014, per le imprese a forte consumo di energia elettrica.

 

Le imprese che soddisfano i requisiti, ai sensi del Decreto 5 aprile 2013, potranno accreditarsi sul portale telematico della Cassa (www.ccse.cc), per rilasciare le relative dichiarazioni. Si precisa che le imprese che hanno già effettuato la registrazione per l’anno 2013, potranno accedere con le stesse credenziali già in possesso.

 

L’accesso al sistema, per iscriversi all’elenco delle imprese a forte consumo di energia relativo all’anno 2014, sarà possibile fino al 31 ottobre 2015 (termine ultimo). Successivamente, chiuso l’accesso al sistema ed elaborate le informazioni dichiarate da ciascuna impresa, la Cassa pubblicherà il relativo elenco 2014.

 

A tutte le imprese aventi diritto che presenteranno anche la dichiarazione iva per l’anno 2014, la Cassa erogherà l’ammontare delle agevolazioni relative al 2014:

-          entro il 30 settembre 2015 à per le imprese che effettueranno la dichiarazione dal 15 maggio al 30 giugno 2015;

-          entro il 31 dicembre 2015 à per le imprese che effettueranno la dichiarazione dal 1 luglio 2015.

 

Qualora,  attraverso i controlli a campione che la Cassa effettuerà sulle dichiarazioni ricevute, venissero rilevate delle irregolarità, oltre a non poter godere dell’erogazione del beneficio, l’impresa incorrerà in sanzioni penali.

 

Infine, essendo ancora pendente il procedimento di verifica della compatibilità delle misure in parola con le norme europee in materia di aiuti di stato, l’Autorità si riserva di intervenire entro il 30 settembre 2015, sulla disciplina delle modalità di erogazione delle agevolazioni per l’anno di competenza 2014.


RICERCA

Confindustria Energia Adriatica Soc. Cons. a r.l.
Contatti