NOMINA ENERGY MANAGER

NOMINA ENERGY MANAGER

Cambiano le regole

(14/01/2015)

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha emanato la circolare del 18 dicembre 2014 che modifica le modalità per la nomina dell’Energy Manager, ed abroga le due circolari precedenti del 1992 e 1993.

 

Con la nuova circolare il Ministero prende atto delle numerose modifiche intervenute negli ultimi anni sia nel mercato dell’energia, sia nel ruolo dell’energy manager nominato ai sensi dell’art. 19 della legge 10/1991, anche sulla scia del nuovo impulso dato alle nomine volontarie dal D.M. 28 dicembre 2012 sui Certificati Bianchi.

 

Le nuove regole valgono a decorrere dal 2015, e gli aspetti fondamentali per la nomina dell’Energy Manager risultano essere:

–  la nomina viene informatizzata tramite invio di apposita posta certificata aziendale, da inviare esclusivamente alla FIRE;

– la nomina va inviata entro il 30 aprile di ogni anno, l’eventuale invio ritardato è causa di non conformità col D.M. 28 dicembre 2012, e può determinare la perdita degli eventuali certificati bianchi richiesti come società tramite Energy Manager per tale anno, con l’unica eccezione in caso di prima nomina dei soggetti volontari, ossia non sottoposti agli obblighi dell’art. 19 della legge 10/1991 (dalla nomina successiva si applica però la data del 30 aprile come per i soggetti obbligati);

–  è obbligatorio comunicare i consumi di energia, distinti per vettore energetico (elettricità, gas naturale, ecc….);

 per gli enti pubblici e le organizzazioni private con un contratto di servizio energia la nomina deve essere effettuata dall’ente, anche qualora il contratto di servizio energia affidi al fornitore il servizio di energy management.

 

Infine si segnala che non vengono indicati requisiti particolari per il soggetto nominato, come nel passato, ma la circolare sottolinea come la figura dell’Energy Manager collaborando nello staff di direzione aziendale, sia opportuno che ricopra un ruolo dirigenziale, e che in presenza di un sistema di gestione dell’energia (ISO 50001) l’Energy Manager sia da configurare come responsabile del sistema stesso.


RICERCA

Confindustria Energia Adriatica Soc. Cons. a r.l.
Contatti