ADEGUAMENTO IMPIANTI PRODUZIONE DISTRIBUITA ENERGIA

ADEGUAMENTO IMPIANTI PRODUZIONE DISTRIBUITA ENERGIA

Allargamento soglie frequenza

(13/03/2014)

Il mondo della produzione distribuita di energia elettrica è in continua evoluzione, come nel caso degli obblighi di adeguamenti introdotti dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas, che  in data 6 Giugno 2013 ha emesso la nuova delibera 243/2013/R/EEL “Ulteriori interventi relativi agli impianti di generazione distribuita per garantire la sicurezza del sistema elettrico nazionale, che introduce anche modifiche alla precedente deliberazione dell’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas 84/2012/R/EEL”.

 

La delibera, che intende garantire la sicurezza del sistema elettrico nazionale, fa riferimento agli impianti di produzione di energia elettrica, entrati in servizio precedentemente alla data del 31/03/2012, e in essa vengono previste ulteriori azioni di retrofit sui dispositivi di conversione, programmando un allargamento delle soglie di frequenza a 49-51 Hz con tempistiche diverse a seconda delle seguenti due categorie:

a. Impianti con potenza P>20kW collegati in BT ed impianti con potenza P<50kW collegati in MT

b. Impianti con potenza 6kW<P<20kW collegati in BT

mentre i tempi nei quali devono essere effettuati gli adeguamenti sono:

1. Entro il 30/06/2014 per impianti di categoria a;

2. Entro il 30/04/2015 per impianti di categoria b.

In particolare, in relazione alle prescrizioni relative alla frequenza ivi contenute, in deroga a quanto previsto dal medesimo paragrafo 5 dell’Allegato A70, i predetti impianti dovranno rimanere connessi alla rete almeno all’interno dell’intervallo di frequenza 49 Hz – 51 Hz, fermo restando quanto previsto dai commi 6.3 e 6.3bis.

 

Nel caso di impianti di produzione tradizionali, i produttori sono tenuti ad adeguare il funzionamento degli impianti alle prescrizioni del paragrafo 5, del medesimo allegato esclusivamente entro i limiti consentiti dalle macchine rotanti già installate.

 

La trasmissione della documentazione a Enel Distribuzione potrà avvenire esclusivamente mediante un apposito servizio online  all’interno del Portale Produttori, mediante il quale sarà possibile compilare e trasmettere il nuovo regolamento di esercizio, allegando una dichiarazione sostitutiva di atto notorio redatta, ai sensi del D.P.R. 445/00, da un responsabile tecnico di impresa installatrice abilitata o da un professionista iscritto all’albo professionale secondo le rispettive competenze, attestante quanto previsto dall’art. 5bis.3 della deliberazione 84/2012/R/EEL come modificata dalla deliberazione 243/2013/R/EEL.

 

A riguardo i produttori di inverter si sono già attrezzati, e per mettersi a norma, sarà sufficiente interpellare il proprio manutentore/fornitore entro i termini indicati dalla delibera citata.


RICERCA

Confindustria Energia Adriatica Soc. Cons. a r.l.
Contatti